Ciao...io sono LILLY

Norvegese delle Foreste,Sono nata nel 2008;sono molto golosa...peso quasi 8kg e sono una gran miagolona!

Ciao!! sono GEA

sono la gatta più grande del gruppo!

Io mi chiamo VEGA

sono la più piccola..di corporatura..ma la più pazzerella!

Ciao!! sono TIMMY TIMMY!

SONO IL PRINCIPINO DELLA CASA!!

Stampa od invia la ricetta!!!

Print Friendly and PDF

giovedì 22 settembre 2016

Strepitosi, anche meglio degli originali!
Ma attenzione che sono talmente buoni che non dureranno più di un giorno. 
Perfetti per un aperitivo o come snack, si conservano fragranti per giorni ben chiusi in scatole di latta. 
Si possono aromatizzare con le vostre spezie preferite, io sono andata sul classico con pepe, origano e rosmarino. 
Io ho utilizzato l'esubero di pasta madre, ma nel blog Cook and Love  da cui ho tratto la ricetta, ci sono anche le versioni, con licoli o con lievito secco disidratato. 


INGREDIENTI versione con esubero di pasta madre (per circa 40-50 pezzi):
  • 200 grammi di pasta madre non rinfrescata
  • 100 – 150 grammi di farina 0 o di farro 
  • 20 grammi di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 80 grammi di olio extravergine di oliva
  • 10 ml di acqua
  • 1 uovo (si può omettere)
  • burro e sale per spennellare
  • spezie a piacere (io ho usato pepe nero, origano e rosmarino)
Variante con li.co.li
  • 135 grammi di li.co.li
  • 170 – 250 grammi di farina 0
  • resto degli ingredienti come sopra
Variante con lievito per torte salate
  • 280 – 350 grammi0 g di farina 0  (variante metà farina 0 +  e metà di farina  farro)
  • 16 grammi di lievito per torte salate
  • 20 grammi di zucchero
  • 2 grammi di sale
  • 70 grammi di olio extravergine di oliva
  • 1 uovo (opzionale)
  • 160 grammi di acqua
  • burro e sale per spennellare
  • spezie a piacere
Spezzettare la pasta madre e mischiarla alla farina, se usate il lievito per torte salate mischiatelo alla farina. Inizialmente pesare solo 100 grammi di farina, e aggiungere l'acqua gradatamente e tutti gli altri ingredienti, il sale, lo zucchero, l'olio, l'uovo e le spezie, e solo alla fine aggiungere il resto della farina in base alla consistenza dell'impasto, che deve essere morbido ma non liquido né appiccicoso. Non si deve incordare troppo l'impasto, per cui è meglio stenderlo a mano. 
Formate una palla e mettetela a riposare per una ventina di minuti avvolta nella pellicola. 
Riprendere l'impasto e stenderlo in una sfoglia sottile, aiutandosi ponendo l'impasto tra due fogli di carta forno. 
Ritagliare i Ritz con la formina tonda a bordi ondulati del diametro di circa 4 cm, con la pasta in eccesso reimpastare, stendere e ritagliare altri crackers.
Con gli stecchini da spiedino, forare i biscotti con la parte schiacciata, in modo che i crackers non gonfino durante la cottura. 
Infornare nel forno preriscaldato a 200° per 10-15 minuti, estraendoli appena i bordi saranno dorati. 
Fondere del burro con cui spennellare i crackers ancora caldi, e spolverizzarli con un pizzico di sale. 









lunedì 19 settembre 2016

Una torta salata a base di pasta sfoglia o brisè, farcita con purea di patate, zucchine e tonno. Facilissima da preparare, gustosa sia calda che fredda. Un piatto unico per cena o una idea per un buffet salato. Ricetta tratta dal blog Studenti ai Fornelli

INGREDIENTI: 
  • 1 rotolo di pasta sfoglia o brisè
  • 2 zucchine medie
  • 3 patate piccole
  • 1 scatoletta di tonno all’olio di oliva (da 80g)
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • olio 
  • 30 grammi di asiago o emmental 
  • 2 uova
  • sale e pepe nero
Pelare le patate e cuocerle  lessandole oppure al vapore in pentola a pressione come ho fatto io. Schiacciare le patate e metterle da parte in una ciotola. 
Lavare, spuntare le zucchine, affettarle a rondelle sottili, e saltarle in padella con uno spicchio di aglio, olio, sale e pepe, portandole a cottura in circa 5 minuti. 
Mescolare le patate schiacciate con le zucchine e il tonno sgocciolato. 
Sbattere le uova sbattute con il parmigiano e un pizzico di sale e del pepe nero, e aggiungerci anche l'asiago a dadini. 
Ritagliare dal rotolo di pasta delle strisce da utilizzare come losanghe. Stendere la pasta su una teglia rivestita di carta forno, bucherellare la superficie con una forchetta, e distribuire il ripieno di verdure in maniera uniforme, versare sopra il composto di uova e formaggio. Disporre le losanghe decorative e infornare a 180° per 20 minuti. 










venerdì 16 settembre 2016

La scorsa settimana c'è stato l'anniversario di 45 anni di matrimonio dei miei suoceri, e giacchè  in questi giorni, sono venuti a trovarci da Bari, ho preparato per loro una golosa Cheesecake al cioccolato bianco e cioccolato fondente con  granella di pistacchio. 
Questa è una versione di cheesecake un po’ insolita per il tipo di formaggio usato: la crescenza che le conferisce un gusto particolare fresco e gradevole, rispetto alle più classiche versioni con mascarpone o con panna. 
L'idea è tratta non da una ma da ben 3 ricette, dalla pagina delle Cheesecake Galbani, dove sono presentate talmente tante versioni diverse di questo dolce, che alla fine non riuscendo a scegliere tra tante tentazioni ho deciso di mixarne 3 creando questa delizia! 
Quindi ho usato la crescenza e la ricotta light come nella versione crescenza ricotta e fragole, il cioccolato bianco e la granella di pistacchi, in onore di mia suocera siciliana, come nella versione al pistacchio, ed infine le gocce di cioccolato fondente come nella versione al cioccolato.
La ricetta è di facile esecuzione, e si può, anzi è preferibile, preparare già dal giorno prima, dovendo raffermarsi un po’ di ore in frigo prima di essere servita. 

INGREDIENTI per uno stampo tondo a cerniera di 20 cm: 
  • 250 grammi di biscotti tipo digestive
  • 150 grammi di burro 
  • 100 grammi di zucchero 
  • 150 grammi di cioccolato bianco
  • 120 grammi di cioccolato fondente in gocce
  • 60 grammi di pistacchio in granella
  • 2 uova
  • 2 confezioni di crescenza da 160 grammi 
  • 2 confezioni di ricottina light da 100 grammi l'una
Tritare nel mixer i biscotti, quindi amalgamarli con il burro fuso e intiepidito. Imburrare uno stampo a cerniera, quindi rivestirne fondo e pareti con il composto di biscotti e burro, cospargere il fondo di granella di pistacchi e riporlo in freezer per 30 minuti. 

Nel frattempo, mescolare la crescenza con la ricotta, le uova, lo zucchero e il cioccolato bianco fuso fino ad ottenere una crema omogenea con cui farcire il fondo della torta preparato. Livellare bene la superficie con un cucchiaio, quindi infornare per 45' a 150°. Cospargere la superficie della torta con la granella di pistacchi, e conservarla in frigo per almeno 5 ore prima di servirla. 






















sabato 3 settembre 2016

Il pasticciotto è un tipico dolce leccese di pasta frolla farcito di crema pasticcera.
Ieri è stato il nostro settimo anniversario di matrimonio ed invece che sulla classica torta questa volta la candelina è finita su un pasticciotto farcito di crema e amarena.  Io ne ho farciti alcuni con crema, altri crema e amarene e altri crema e nutella.

INGREDIENTI per 7 pezzi: 

  • 350 grammi di farina 00 
  • 125 grammi di burro o di strutto 
  • 250 grammi di zucchero 
  • 5 tuorli 
  • 1 uovo 
  • scorza di 2 limoni 
  • 500 ml di latte 
  • 70 grammi di fecola di patate
  • amarene sciroppate
  • nutella
  • zucchero a velo 
Innanzitutto preparare la pasta frolla impastando con le mani la farina con il burro freddo tagliato a pezzetti, o con lo strutto fino ad avere un composto sbricioloso, aggiungere quindi 1 uovo e 2 tuorli, 125 grammi di zucchero e la scorza grattugiata di 1 limone ed impastare rapidamente. Formare con l'impasto una palla, avvolgerla con la pellicola e riporla in frigo per almeno mezz'ora. 

Nel frattempo si prepara la crema, lavorando con la frusta 3 tuorli con 125 grammi di zucchero, si aggiunge la fecola e poi poco alla volta il latte e la scorza di 1 limone in pezzi grossi, da eliminare dopo. Mettere sul fuoco e addensare mescolando continuamente, eliminare la scorza di limone e lasciare intiepidire. 
Riprendere l'impasto e stenderlo in una sfoglia abbastanza sottile, imburrare gli stampini per bene e rivestirli di pasta frolla, quindi farcirli bene con la crema e a piacere con amarene o nutella, richiudere bene con la pasta frolla. 
Infornare a 180° per 20 minuti. Lasciare raffreddare e cospargere di zucchero a velo. 
Si conservano un paio di giorni in frigo, o si possono anche congelare appena sfornati. 




















venerdì 12 agosto 2016

Ricetta buonissima per un secondo a base di Pollo, con pancetta croccante, funghetti trifolati e una prelibata salsa a base di panna e curcuma. 
Semplice da preparare, e se la volete servire come piatto unico vi suggerisco di accompagnarla a dei funghi e del riso basmati. 
I 4 Gatti in cucina sono in realtà diventati 6 da un paio di anni, e quello sullo sfondo della tavola è Charlie, detto anche Ciondolino (del mio Cuore). 

INGREDIENTI per 4 persone: 

  • 700 grammi di petto di pollo
  • 600 grammi di funghi champignon
  • 150 grammi di pancetta affumicata in 1 sola fetta
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • farina quanto basta per infarinare il pollo
  • 100 ml di latte di cocco o vaccino
  • 1 cipolla grande
  • 1 spicchio di aglio 
  • 250 ml di panna da cucina
  • olio 
  • sale e pepe
  • menta fresca o prezzemolo
Lavare i funghi e tagliarli in 4 parti, quindi rosolare nell'olio l'aglio tritato, dopo pochi minuti aggiungere i funghi, salarli, peparli e  cuocerli per una decina di minuti. Cospargerli di prezzemolo, e poi trasferirli in un piatto, tenendoli da parte. 

Tagliare a dadini la pancetta, quindi rosolarla nella stessa padella in cui sono stati cotti i funghi, con poco olio, e una volta che sarà tostata, tenerla da parte.

Tagliare in bocconcini il petto di pollo e infarinarlo. 

Tritare la cipolla e rosolarla in poco olio nella solita padella, aggiungere il pollo, quindi bagnarlo con il latte e con la panna, aggiungere il cucchiaio di curcuma, sale e pepe, abbassare la fiamma e portare a cottura la carne, ci vorranno circa 15 minuti se i bocconcini sono piccoli. A fine cottura aggiungere i funghi, la pancetta e la menta tritata.